Get Adobe Flash player

Pace per tutti

Categorie Articoli

Benvenuti

Archivi del sito

Calendario

Agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Login

Ho ricevuto questa e-mail contente una lettera aperta che sottolinea come la nostra società si è incamminata su un percorso in cui il Dio-Denaro si è, ormai, impossessato delle nostre vite.

-Sebastiano Sanna


Movimento per la Società di Giustizia e per la Speranza

Lecce

Al Presidente Giorgio Napolitano

al Premier Mario Monti

al Ministro Elsa Fornero

al Ministro Andrea Riccardi

 

Oggetto: Inopportuna la liberalizzazione dei negozi


Ecco dunque che, secondo la manovra Monti, in Italia i negozi, tutti i punti di vendita, potranno essere aperti 24 ore su 24.

E perché poi? Forse che in Italia non c’è più il giorno e la notte, il giorno in cui si opera e la notte in cui si riposa? Il governo Monti vuole stravolgere il tempo e il mondo, e il ritmo di vita umano, e la salute dell’uomo, in nome del dio quattrino?

Un disordine cosmico e un disordine sociale perché i negozianti, per un motivo e un timore di concorrenza saranno costretti a tempi di lavoro lunghissimi, o a turni che sconvolgeranno la loro vita familiare e sociale.

E ne soffriranno soprattutto i piccoli negozi a conduzione familiare, perché i supermercati e grandi magazzini dispongono di personale e possono più facilmente organizzare turni di lavoro.

I piccoli negozi, che sono i più umani, dove migliore è il rapporto umano, avranno un’ulteriore causa di sofferenza. Un motivo ulteriore per dire che la manovra Monti schiaccia i piccoli, mentre favorisce i grandi e ricchi e potenti.

E anche la domenica e i giorni festivi saranno invasi e turbati dall’apertura dei negozi e dal traffico commerciale? e ne saranno turbate le città? Verrà  dunque a mancare quel riposo festivo che tutte le religioni riconoscono e consacrano a Dio, alla meditazione, alla preghiera; ma anche al riposo e allo svago dovuto ai figli di Dio?

Che ne pensa il premier Monti come uomo di fede? Che ne pensa il Ministro Riccardi come campione della fede? e gli altri ministri che si dichiarano cattolici? che ne pensano i ministri non cattolici ma, si pensa, solleciti del benessere umano?

Il consumismo, il materialismo dei prodotti, grande male della società opulenta, la persuasione occulta all’acquisto e allo spreco, diventerà ancora più forte e più disastroso?

Lecce, dicembre 2011

Per il Movimento, il Responsabile

Prof. Arrigo Colombo (Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università di Lecce)

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento